7 Stupidi errori che vedo ogni giorno su Facebook

Ripassiamo insieme i 7 errori più gravi che si possono commettere su Facebook:

1. RIVELARE LA VOSTRA DATA DI NASCITA COMPLETA

Perchè rivelare la data di nascita compresa dell’anno? In fin dei conti, se si vuole far conoscere il giorno del proprio compleanno ai contatti, bastano solo le prime 2 cifre. Scrivere l’anno di nascita è superfluo, senza contare che così riveleremo troppo di noi stessi, in un social network che non rispetta la privacy.

Per cambiare le impostazioni della data di nascita andare sul vostro profilo, quindi cliccare su Modifica Profilo e scegliere l’opzione sotto la data di nascita “mostra solo il giorno e il mese nel profilo“.

2. ANNUNCIARE IL LUOGO DOVE CI SI TROVA:

Un po’ come attaccare il cartello fuori dalla porta di casa con scritto “non sono in casa, entrate e derubatemi“. Meglio evitare di far sapere quando si è fuori casa. Se si vuol far sapere dove si sono passate le vacanze meglio scriverlo quando si torna.

3. PASSWORD TROPPO FACILI:

Scrivere password troppo facili per il proprio account è come darsi la zappa sui piedi. Cercate di prediligere Password semplici ma allo stesso tempo complesse (mischiate lettere e numeri che solo voi potete capire). Per cambiare la password basta andare su Account/impostazioni Account.

4. TRASCURARE I CONTROLLI SULLA PRIVACY:

Molti utenti non controllano le impostazioni sulla privacy lasciando a Facebook la libertà di mettere tutto a nudo. Fortunatamente Facebook ci da comunque la possibilità di cambiare le modalità di Privacy, perciò sfruttiamole!

 

Dividiamo i nostri contatti in gruppi e impostiamo per ognuno delle modalità di visualizzazione del nostro profilo. Basta andare su Amici, nella barra laterale di sinistra, quindi cliccare su Gestisci la lista degli amici e creare nuove liste.

Per modificare la privacy andare su Account e quindi su Impostazioni sulla privacy. Infine cliccare su “personalizza impostazioni” in basso.

5. NON PENSARE PRIMA DI POSTARE:

Molte persone rischiano il licenziamento dal lavoro, l’annullamento della propria assicurazione sulla vita, o peggio, la prigione. Tutto questo per dei post sulla bacheca di facebook. State sempre attenti a cosa scrivete su Facebook e pensateci sempre 2 volte prima di postare.

Senza contare il rischio di distruggere secolari amicizie per colpa di un Social Network.

6. NON UTILIZZARE I MESSAGGI PRIVATI:

Molte persone hanno la cattiva abitudine di scrivere i messaggi nella bacheca dei propri amici per chiedere dei favori o risolvere problemi, invece di usare i messaggi privati che Facebook ci mette a disposizione. Questo perchè molte persone tendono a voler far sapere i propri affari anche agli altri.

Evitate quindi di scrivere i vostri problemi rendendoli pubblici solo perchè vi sentite frustrati. Usate Facebook solo per condividere immagini, notizie ed idee, e non per la vostra vita privata.

7. CITARE I NOMI DEI PROPRI FIGLI MINORI:

NON e ripeto NON citare mai i propri figli minori su Facebook. Anche se siete sicuri delle vostre amicizie, non potete mai sapere se qualcuno di loro è un falso. Potrebbe essere un rapitore o uno stupratore che non vede l’ora di trovare un bambino su cui mettere le mani.

Molte persone scrivono non solo i nomi dei propri figli ma anche dove vanno a scuola. Tanto vale consegnare di nostra spontanea volontà un bambino ad un delinquente.