Addio Steve Jobs, genio e rivoluzionario

Oggi viene a mancare un grande imprenditore rivoluzionario: Steve Jobs. All’età di 56 anni non è riuscito a vincere la battaglia contro il cancro al pancreas che lo affliggeva già dal 2004.

Apple ricorda Steve con un immagine in bianco e nero nella pagina ufficiale. Subito segue la frase:

Jobs si era ritirato il 24 agosto dall’incarico formale di presidente Apple, lasciando il posto a Tim Cook, il suo braccio destro. Co-fondatore, presidente del consiglio ed ex CEO di Apple, icona del settore da tantissimi anni, ha lasciato un vuoto indelebile difficile da colmare.

Google stessa depone le armi contro Apple commemorando la morte di Steve Jobs tramite l’ormai famoso motore di ricerca:

Molti altri big hanno seguito l’esempio del gigante dando ognuno un proprio tributo. Da Mark Zuckerberg, fondatore di Facebook, che ricorda jobs con una frase nella sua pagina personale:

Steve, grazie per essere stato un buon amico e mentore. Grazie per aver mostrato che quello che si costruisce può cambiare il mondo. Mi mancherai“.

Il presidente Barack Obama, nel blog ufficiale della casa bianca ricorda

Steve ha cambiato le nostre vite, era un visionario” .

E non poteva mancare Bill Gates, Co-fondatore di Microsoft e rivale di lunga data di Steve Jobs. Esprime la sua tristezza con questa frase:

Sono veramente rattristato di apprendere la morte di Steve Jobs. Ho conosciuto Steve 30 anni fa e siamo stati colleghi, concorrenti e amici per metà della nostra vita. Il mondo incontra raramente grandi geni come Steve, i cui effetti si faranno sentire per molte generazioni a venire. Per chi ha avuto la fortuna di conoscerlo e lavorare con lui deve ritenersi onorato. Mi mancherà Steve, immensamente.

Ed ora vi lascio al video che ha segnato la carriera e il successo di Steve con la presentazione del primo Macintosh di Apple.

[yt]G0FtgZNOD44[/yt]