Amazon – aumento delle commissioni, protestano i venditori infuriati

Amazon – aumento delle commissioni, protestano i venditori infuriati

Conoscete il gioco del bastone e della carota?
Nel mondo del Web, è molto semplice, prima ti offrono una montagna di carote gratuite oppure ad un prezzo eccezionale, poi però quando i miei affari vanno alla grande ti bastono con prezzi salatissimi. Generalmente su 1000 acquirenti di carote, 900 rimangono.

Amazon

Amazon

E’ sistema veramente molto vecchio, ma funziona da sempre sul Web, e su centinaia di servizi nati nella maggioranza dei casi, tutti hanno subito la stessa sorte “del gioco”.
Perchè parliamo del gioco della carota?
Tutti conoscono eBay, la seconda più grande vetrina al mondo, dove era possibile trovare praticamente qualsiasi oggetto in vendita, nel tempo eBay è cresciuta tantissimo, praticamente il successo è arrivato in ogni paese e contava milioni di venditori pronti alla battaglia sul prezzo migliore e servizio di qualità.
Poi però le cose sono cambiate, eBay acquisisce Paypal ed in breve tempo diventa il pagamento unico, le tariffe di commissione di eBay e le tariffe di commissione di Paypal fanno infuriare milioni di venditori.

Oggi eBay ancora esiste, milioni sono i venditori persi sia professionali che occasionali. Il discorso è molto semplice se un oggetto costa 20 euro, e sono costretto (badare bene al costretto) ad affrontare commissioni per 15 euro, ovviamente cercherò altri lidi.
eBay rappresenta il perfetto esempio del gioco della carota.

Il tempo passa e 10 anni dopo arriva Amazon, già nota in tutto il mondo con Amazon.com, Amazon.co.uk dove le vendite sono stratosferiche, il servizio postvendita clienti è ottimo. Amazon arriva finalmente anche in Italia, con Amazon.it, il gioco è facile il nome è famoso e di conseguenza anche il nostro paese lo premia con numerosi acquisti.
Così Amazon apre in Italia la possibilità di vendita di articoli sia in modo professionale che sporadico, in milioni (me compreso), tentano l’approccio di vendita su Amazon, e in effetti il modello di vendita è nettamente migliore rispetto eBay.

Come si vende su Amazon?

E’ necessario registrarsi, ma se siete registrati come acquirenti il gioco e fatto. Il pochi step Amazon, vi guiderà in un processo semplice ed efficace e siete subito pronti alla vendita.

  • Vendere su Amazon, non richiede P.IVA. 
  • Vendere su Amazon, offre la possibilità della loro logistica o di usare la propria.
  • I pagamenti ricevuti rimangono in standby per diversi giorni per assicurarsi che l’acquirente non effettui reclami.
  • Amazon gestisce e conserva il vostro denaro, i pagamenti vi arrivano tramite bonifico bancario, non esistono altre modalità.
  • Potete beneficiare di 2 soluzioni di vendita: Standard e gratuita per i venditori sporadici o la professionale per i veri venditori, presenta un costo di 40 euro mese.
  • In entrambi i casi ci sono commissioni di vendita piuttosto ampie, su 600 euro almeno 150 euro sono commissioni di vendita

Commissioni e tariffe di vendita su Amazon italia

  • Venditore non professionale: nessuna commissione su oggetti non venduti, ma non è possibile creare nuove schede oggetto
  • Venditore professionale: 40 euro al mese
  • Venditore professionale: dal 7 al 15% di commissioni su ogni cliente più un bonus di partenza di 0.36 centesimi di euro

E così, dopo avervi offerto un bel mazzo di carote fresche e di buona qualità, anche Amazon, nonostante i guadagni positivi e stratosferici, decide di alzare le commissioni di vendita in modo spaventoso.

Risultato: se sei un piccolo venditore, e che vende oggetti con costi irrisori (5-10-20-50 euro), Amazon non è la scelta giusta!

La verità è molto semplice, se in casa avete un vecchio divano da vendere, potete utilizzare un sito d’annunci gratuito come Subito.it, se invece siete interessati ad entrare nel mercato più grande del mondo, ovvero E-Commerce, allora in questo caso Amazon ed eBay non dovete neanche pensarle.
Il primo passo, è contattare un Web Agency ed aprire un proprio shop, investite i vostri capitali su voi stessi!

Prendiamo per esempio in famoso “Zalando” o tante altre attività in voga negli ultimi anni, dove hanno scelto di investire? Nel proprio E-Commerce, questa è la vera e unica soluzioni per vendere qualsiasi bene su internet!
Dovete infatti guardare Amazon o eBay come servizi a noleggio, non ci sono premi per l’onesta e per l’ottimo trattamento del clienti, basti pensare che Amazon nel contratto con i venditori precisa sempre: “I clienti sono solo ed esclusivamente di Amazon”, questa frase priva di incomprensioni dovrebbe far riflettere veramente molto prima di allearsi con il diavolo in persona.

Un consiglio, se avete intenzione di aprirvi P.IVA, e vendere centinaia di articoli su internet, prima di effettuare ordini, sottoscrivere contratti con spedizionieri e tutte le questioni burocratiche del caso, scegliete bene il vostro mezzo di trasporto!

Commenti

  1. Franziska Rispondi

    Hello, i think that i saw you visited my site so i came to “return the
    favor”.I’m trying to find things to enhance my web site!I suppose its ok to use some of your ideas!!


Warning: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, function 'url_filtered' not found or invalid function name in /home/bluranoc/public_html/wp-includes/plugin.php on line 235

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*