Amazon da record 426 prodotti venduti al secondo

Amazon batte ogni store, 426 ordini al secondo

amazon record

Esistono due categorie di eCommerce, quelle che truffano, come DigitalAudioVideo, dove abbiamo dato un ampio spazio verso la vicenda del noto store, e quelli come Amazon.

Nella speranza che non vi siate imbattuti in nella truffa DAV, sappiate che esistono sempre posti, dove l’onesta va di moda, parliamo di Amazon!

Tramite un comunicato ufficiale, l’azienda di Jeff Bezos ha battuto qualsiasi record di shopping online con ben 426 ordini al secondo 36,8 milioni di ordini. Riuscite ad immaginare qualcosa di simile? Pensate alla logistica, al sistema di preparazione e consegna delle merci, praticamente un inferno dove solo Amazon può competere e mantenere la calma.

Nel 2012 Amazon segnava 26,5 milioni di ordini, quest’anno bingo con un incremento spaventoso. Il tutto ha portato enormi benefici nelle casse di Amazon, non solo nuovi e fedeli clienti, ma anche nuovi abbonati. Primo il servizio Prime, che registra un milione di nuovi abbonati, dove vi ricordiamo che in Italia viene offerto per 9 euro annui e consente di spedire un numero illimitato di oggetti senza nessuna forma di acquisto minimo. Inoltre Amazon è cresciuta anche nel reparto Video, il servizio PrimeInstantVideo attualmente non attivo in Italia, è passato da 33.000 alla bellezza di 40.000 film e spettacoli TV disponibili. Inutile il confronto con Sky, Mediaset Premium o il nuovo Infinity sempre della Mediaset.

Non sono comunque mancati disaggi, in molte località, Amazon ha avuto problemi con i corrieri, dove UPS non è riuscito nell’impresa di soddisfare l’enorme quantitativo di merce da recapitare. Amazon si scusa ufficialmente con tutti i suoi clienti, offrendo un coupons di 20 euro da spendere tra i tanti prodotti in catalogo.

Quali sono stati i prodotti più ambiti? La parte tecnologica ovviamente! Oltre 1000 console vendute al minuto per la felicità di Microsoft e Sony che saranno sicuramente felici di Xbox One e PlayStation 4. Al secondo posto troviamo la parte computer, dove nel catalogo Amazon risulta Google la verrà regina, che batte Microsoft e la stessa Apple. Segno che i Chromebook non sono poi così odiati e fallimentari come sembra.

Spero per voi che avete trascorso un Natale felice in compagnia di una scatola Amazon, sempre meglio di un “pacco” di DigitalAudioVideo.