Basta crash su Firefox

Noiosi quanto utili, per preservare l’integrità del browser, i crash di Firefox sono sempre più frequenti. Questo non perché Firefox perde colpi ma, soprattutto, per via di tutti gli add-on installati di cui non vuoi-puoi fare a meno e la sempre più comune abitudine di aprire molte pagine contemporaneamente, e dato che queste sono sempre più ricche di contenuti, gli appesentiamo il lavoro fino al punto che non potendo più svolgerlo correttamente va in CRASH e si impalla.

Questo in grandi linee e il perché di quello che succede, il discorso sarebbe veramente troppo lungo per elencare tutti i motivi; però posso dirti che principalmente ciò avviene per il sovraccarico di lavoro di strumenti come Adobe Flash, Apple QuickTime e il plugin SilverLight che servono per vedere correttamente sia i video in streaming che i vari banner pubblicitari “animati”. Quindi se apri più pagine con video che avviano automaticamente e contemporaneamente il buffer ma sopratutto se apri più canali TV che trasmettono in diretta streaming e facile che ti si blocchi il tutto e ti appaia sul desktop un riquadro di errore.

La cosa si risolve riavviando il browser e il tutto riparte, ma può capitare che il tuo sudato lavoro veda a “farsi benedire…..” oltre al fatto che sarebbe proprio meglio riavviare tutto il sistema perché questi crash come strascico rallentano sia la navigazione che il sistema.
Sia ben chiaro non solo con Firefox ma con tutti gli altri broswer succede questo, ma Firefox per ovviare a questo problema (finora irrisolto) ha lanciato un progetto nominato Lorentz. Il progetto è in fase sperimentale e disponibile in versione beta. I produttori chiedono anche un aiuto nello sviluppo; non che chiedono soldi (se vuoi però puoi fare un’offerta) ne di lavorare direttamente allo sviluppo del software, ma di usarlo e inviargli i tuoi commenti, avvisarli se trovi magagne e-o scrivergli tutto ciò ti va di comunicargli che secondo te può essere utile allo sviluppo del progetto.
In grandi linee Firefox Lorentz funziona così:
Per prima cosa devi avere Firefox aggiornato alla versione 3.6 su sistema Windows (da XP in poi) o Linux, se la tua versione non è aggiornata a 3.6 lo puoi fare dal sito ufficiale in pochi secondi.
Al momento dell’installazione Lorentz sovrascriverà le cartelle di Firefox 3.6 ma non perderai cronologia/segnalibri ne memorie username/password ma i produttori avvertono che alcuni add-on potrebbero non funzionare in modo corretto (a me non è capitato, quelli che ho funzionano precisamente come prima) e consigliano di non disinstallarli garantendo che riprenderanno a funzionare con i prossimi aggiornamenti.

Come fa Lorentz a non mandare in crash Firefox?

Semplicemete bloccando solo il plug-in che crea il crash e non l’intero browser o l’intera pagin, così, se vuoi riprovare, da ricaricare solo la pagina dov’è il problema mentre le altre continuano a lavorare come se niente fosse successo.
Io devo dire che con Lorentz, anche se ancora in versione beta, trovo Firefox veramente più stabile e te lo posso garantire: oggi per monitorare tutte le partite in streaming sul blog ho potuto tenere 6-7 pagine aperte con svariati player che trasmettevano contemporaneamente ricaricando via via solo quelle che entravano in crash (impossibile evitarlo navigando su rete UMTS, quindi le pagine si caricano più lentamente, e con tutto quello streaming in contemporanea).
Se per qualunque motivo vuoi togliere Lorentz lo disinstalli come qualsiasi altro programma e tornerai alla versione di Firefox “normale” senza perdere niente.

Per caricare Firefox Lorentz clicca qui.