ChargeBack storno operazioni da carta di credito

Procedura corretta per effettuare un chargeback\storno da carte di pregate o di credito

DigitalAudioVideo

DAV

Conoscete il chargeback delle operazioni della carta di credito? Beh se non sapete di cosa stiamo parlando, armatevi di calma e pazienza, perchè queste poche righe potrebbero tornarvi utili.

Da sempre online dilagano truffe economiche verso fiduciosi utenti, che nella speranza di ottenere quanto pagato, finisco per venire frodati. In questi giorni dilaga online la truffa del noto store DigitalAudioVideo anche conosciuto come DAV, dove recentemente abbiamo parlato in questo articolo che trovate qui.

Prendendo nel caso lo specifico DigitalAudioVideo, molti utenti sono stati truffati di somme ingenti, considerando che parliamo di elettronica è facile comprendere come le somme siano rilevanti. Sfortunatamente come da tradizione Italiana, la legge prenda provvedimenti passeranno mesi, anni, senza nessuna certezza di ottenere i propri risparmi indietro. Quindi?

Non è tutto perso, esistono procedure chiamate ChargeBack, tradotte in italiano, sono storni di operazioni della propria carta di credito, che hanno come obiettivo restituire al cliente quanto speso. Ora vi spieghiamo il funzionamento nel dettaglio. Tenete comunque presente, che chi vi scrive non è un banchiere, non ha autorità o competenze legali, ma diffondere unicamente un aiuto verso tutti i truffati del noto DigitalAudioVideo.

Prefazione:

Prima di tutto, impariamo qualcosa di importante. E’ bene comprendere che la parola “frode” è differente dalla parola “operazione fraudolenta”. DigitalAudioVideo rientra nelle operazioni di “Frode”, in quanto dopo il pagamento non ha provveduto alla spedizione della merce. Le operazioni fraudolente, sono invece tutte quelle operazioni di clonazione delle carte di credito, accadono con facilità in internet attraverso il phishing, ovvero inserimento volontario dei dati della vostra carta di credito, all’interno di un sito che presenta caratteristiche grafiche simili al sito ufficiale. Milioni sono i casi ogni anno di phishing attraverso la propria mail, dove viene richiesto l’accesso immediato al proprio conto o il saldo di una fattura (energia elettrica, telefono…)

Passo1: Distinguere una carta di credito da una prepagata

Questo è sicuramente un passo molto importante, molte persone non conoscono la differenza tra carta di credito e prepagata. Chi per la giovane età, chi perchè per sua fortuna non rientra nei casi dei truffati, eccovi delle rapide spiegazioni.

Prepagata: 

Appartiene al circuito Mastercard o Visa, viene rilasciata da qualsiasi banca, tabaccheria, ufficio postale, supermercato, negozio di elettronica, servizio pubblico. Rientrano in questa fascia tutte quelle carte come Postepay (delle poste italiane), Paypal Card (con brand di Paypal ma rilasciata da lottomaticard). Queste carte, sono prepagate, salvo esplicita pubblicità o riferimenti contrattuali non godono di protezione contro le frodi, ma unicamente di protezione contro le operazioni fraudolenta. Va comunque precisato, che i circuiti come Visa e Mastercard, offrono protezione, vi è quindi una lieve speranza di risarcimento nei vostri confronti(maggiori dettagli più avanti nell’articolo).

Carta di Credito:

E’ di norma associata ad un conto corrente bancario. Nel corso degli ultimi anni, la maggioranza degli istituti bancari rilascia carte di credito e bancomat gratuitamente, per tutti i clienti. Esistono tuttavia molte altre banche, che rilasciano carte di credito “Oro\Gold” o Bancomat con canoni mensili\annui. Inoltre tutte le carte di credito, presentano il nome del proprietario scritto in rilievo e color argento\specchio. Se rientrate nella fascia delle carte di credito, avete buone speranze di vedere i vostri soldi. In particolare il 99% dei possessori di carte Visa\Mastercard Oro, godono di protezioni economiche reali, dove la banca è veramente dalla parte del cliente., quindi siete effettevimante tutelati da venditori come DigitalAudioVideo.

Passo2: Come richiede lo storno\chargeback

PosteItaliane;

  1.  (Rientrano tutte le prepagate Postepay, comprese le BancoPostaClick) scaricate il modulo firestorm (cliccate qui), abbiate cura di compilarlo con attenzione.
  2. Effettuate denuncia in qualsiasi questura (Polizia di Stato, Carabinieri, Polizia Postale…)
  3. Effettuate la fotocopia del vostro documento d’identità avanti\retro
  4. Effettuate la fotocopia della vostra carta prepagata (attenzione, la fotocopia va fatta unicamente sul fronte!)
  5. Scaricate dal sito delle poste i movimenti dalle vostra postepay, ed indicate tramite penna quale movimento è da stornare
  6. Stampate la ricevuta di pagamento arrivatovi tramite mail (nel caso di DigitalAudioVideo, verificate di aver ricevuto la ricevuta della BNL)
  7. Acquistate una busta per la spedizione di documenti
  8. Effettuate una raccomandata A/R verso: Spett.lePoste Italiane S.p.A. – BancoPosta Regolamentazione Processi e Procedure – Gestione Reclami Viale Europa, 17500144 –  ROMA (RM)
  9. Effettuate un Fax con la medesima documentazione verso il numero 0659580160
  10. Pregate!

In sostanza, le poste italiane tenteranno lo storno dell’operazione, ma questa riuscirà unicamente se i fondi sono presenti all’interno dei conti correnti di DigitalAudioVideo, capite perfettamente che le possibilità sono realmente poche.

Vi ricordo che tutti i moduli sono disponibili all’interno di tutti gli uffici postali, ovviamente se non avete intenzione di perdere tempo “istruendo” ogni impiegato totalmente incompetente, è consigliabile seguire quanto scritto. Tempi di attesa stimati 30 giorni per una possibile risposta, 6/8 mesi per un rimborso se idonei. Avete la possibilità attraverso il 803160 di conoscere lo stato della vostra pratica, perdendo ovviamente moltissimo tempo prima che qualcuno capisca “cosa volete”.

Paypal Card\Lottomaticard:

  1.  (Rientrano tutte le prepagate Paypal, Lottomaticard, BancaSella)
  2. Contattate Paypal al numero 199800880 per tutti i moduli necessari (attenzione il numero presenta costi, vedere qui)
  3. Effettuate la fotocopia del vostro documento d’identità avanti\retro
  4. Effettuate la fotocopia della vostra carta prepagata (attenzione, la fotocopia va fatta unicamente sul fronte!)
  5. Scaricate dal sito delle poste i movimenti dalle vostra postepay, ed indicate tramite penna quale movimento è da stornare
  6. Stampate la ricevuta di pagamento arrivatovi tramite mail (nel caso di DigitalAudioVideo, verificate di aver ricevuto la ricevuta della BNL)

Carte di credito;

  1. Contattate le vostre banche per tutti i moduli necessari 
  2. Effettuate denuncia in qualsiasi questura (Polizia di Stato, Carabinieri, Polizia Postale…)
  3. Effettuate la fotocopia del vostro documento d’identità avanti\retro
  4. Effettuate la fotocopia della vostra carta prepagata (attenzione, la fotocopia va fatta unicamente sul fronte!)
  5. Scaricate dal sito delle poste i movimenti dalle vostra carta di credito, ed indicate tramite penna quale movimento è da stornare
  6. Stampate la ricevuta di pagamento arrivatovi tramite mail (nel caso di DigitalAudioVideo, verificate di aver ricevuto la ricevuta della BNL)
  7. Seguite la procedura d’invio che il vostro istituto vi suggerisce

Carte di credito come Fineco, si sono dimostrate rapide nel chargeback, ContoArancio offre una protezione completa e gratuita, CheBanca offre una protezione con franchigia. Come già detto tutte le carte di credito Mastercard\Visa Oro offrono protezioni “stile assicurazione”

Si siete curiosi, potete contattare la VISA o la MASTERCARD, il loro servizio clienti, vi dirà esattamente le medesime informazioni.

Bonifico Bancario:

Al contrario di quanto affermato per ignoranza dei molti (compreso il sottoscritto), il bonifico bancario online non rappresenta alcuna sicurezza. Quindi venditori come DigitalAudioVideo che richiedono il bonifico bancario come forma di pagamento, non rappresentano una fonte di sicurezza e affidabilità. Senza complicare il tutto con enormi giri di parole, se si viene truffati, come nel caso di DigitalAudioVideo non è possibile richiede lo storno delle operazioni, tantomeno lo storno per operazioni fraudolente.

Infatti, tutte le operazioni bancarie, rappresentano una certezza di consapevolezza che l’utente X invia all’utente Y denaro, considerando inoltre gli eccellenti sistemi di sicurezza è presto detto: “Siete fregati”. Spero vivamente comunque, che tutte quelle persone truffate da società come DigitalAudioVideo possano smentire attraverso i commenti.

 

 

 

Commenti

  1. abj Rispondi

    E per le carte di credito emesse da Poste Italiane (es. carta Bancopostapiù)? All’ufficio postale ho parlato con il direttore e non è affatto preparato.

    • Fabio Testa Rispondi

      C’è scritto nell’articolo. Basta che scendi al “Passo 2”

      • abj Rispondi

        Sì confermato.

  2. Fernando Rispondi

    Ciao,
    faccio parte anch’io del club – poco esclusivo – dei truffati DAV e purtroppo avevo fatto un postagiro…
    Per il futuro, avendo conto corrente arancio, sto chiedendo la loro Visa Oro. Nè sul sito di ing-direct nè sul foglio informativo sono riuscito a trovare nulla sulla faccenda “assicurazione fino a 4999 euro” di cui si parla anche nell’altro post DAV.
    Puoi dirci dove hai trovato tale informazione?
    Anche se te lo dicessero al call center, senza niente di scritto… mi sa che sto diventando paranoico 😉
    Grazie per tutto il lavoro!

    • Fabio Testa Rispondi

      Tramite CallCenter, sul sito nel foglio informativo quello generico, viene solo precisato in modo generico che il recupero dei credito, prevede una commissione del 10%.Mentre QUI, trovi la scritta con bel evidenti delle protezioni frodi. Ti consiglio comunque di chiedere A. Maggiori Informazioni B. Foglio informativo specifico della Visa Oro. Magari tienici aggiornati. L’operatrice telefonica preciso che l’importo coperto dalle frodi e il massimo prelevabile dalla carte stessa ovvero i 4999 euro, meno commissioni.

      • Fernando Rispondi

        La commissione del 10% io avevo inteso che fosse per recupero crediti dal possessore se al momento dell’addebito non vi fosse adeguata copertura.
        Cmq ora sto aspettando l’accredito di un bonifico per riportare il saldo al valore per cui posso chiedere la carta, poi chiederò più info.

  3. adolfo Rispondi

    cosa ce’ di vero nel post trovato in fb ke ing direct rimborsa il bonifico s.b.f. ? sarebbe bello ma sono abbastanza incredulo !

  4. danilo Rispondi

    ciao io ho acquistato da un altro sito tramite carta bancoposta associata al mio conto, l’impiegato delle poste mi ha dett che 1 il modulo che chiedo non esiste (storno/chargeback) 2 che non è possibile effettuare la procedura su soldi già incassati…spero sia solo una lacuna abominevole dell’impiegato, potresti ricaricare il modulo per lo storno il link non funziona?

    • Fabio Testa Rispondi

      Buonasera Danilo,
      E’ risaputo che gli impiegati delle Poste Italiane, sono spesso impreparati, su argomenti così delicati la musica si amplifica…
      Può trovare il modulo QUI

      Tienici aggiornati.

  5. ivabellini Rispondi

    Ciao, ti chiedo se sai chi è che risarcisce tra il commerciante che riceve il pagamento di una ricaricabile clonata e l emettitore della stessa. Lo chiedo perchè si sa che le carte di credito sono temute dai commercianti per il rischio di dover risarcire le carte clonate. Anche una ricaricabile può comportare un danno per il commerciante!?


Warning: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, function 'url_filtered' not found or invalid function name in /home/bluranoc/public_html/wp-includes/plugin.php on line 235

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*