Come fare se il datore di lavoro non paga lo stipendio

Come fare se il datore di lavoro non paga lo stipendio

Il seguente articolo non è da considerarsi valido per tutte le persone, situazioni, circostanze e via dicendo..Ma il mio suggerimento è che prima di intraprendere qualsiasi azione è necessario rivolgersi a chi di competenza, come avvocati, patronati, studi di consulenza ecc…

Come fare se il datore di lavoro non paga lo stipendio

Come fare se il datore di lavoro non paga lo stipendio

Sarà per colpa della crisi, che molto spesso si sentono casi in cui il datore di lavoro non paga lo stipendio ai propri dipendenti. In questo caso, allora che bisogna fare per farsi pagare lo stipendio? Prima di passare all’azione legale, sarebbe opportuno tentare una soluzione amichevole e cercare di parlare bonariamente con il proprio datore di lavoro. Se risulterà evasivo e non vorrà prendere degli impegni per quanto riguarda l’accredito dello stipendio, allora in questo caso è opportuno passare ai fatti veri e propri.

Quindi è necessario rivolgersi a chi di competenza: un parere di un esperto in materia, è molto importante al fine di evitare di pregiudicare i propri diritti. Consiglio in questo caso di inviare una raccomandata a/r dal proprio avvocato, così il datore di lavoro intuirà che la questione è molto seria. Ma se la raccomandata viene ignorata o non da alcun effetto concreto, è bene inoltrare una diffida formale con termine massimo di 10 giorni per l’adempimento.

Se il datore di lavoro non ne vuole sapere di pagare lo stipendio, allora non resta che procedere con l’istanza per il rituale tentativo obbligatorio di conciliazione presso la direzione provinciale del lavoro. Entro 60 giorni dal ricevimento della stessa, l’istanza convocherà sia il lavoratore che il datore di lavoro. Se anche in questo caso non si avrà nessun risultato, sarà il Giudice del lavoro che tenterà una conciliazione.

In alternativa al ricorso di lavoro, è possibile mediante deposito in Tribunale fare ricorso per decreto ingiuntivo. Si tratta di un procedimento più veloce e diretto. Se  il decreto viene emesso, allora in questo caso non resta che notificare l’atto di precetto, e agire in via esecutiva.

Spero di essere stata di aiuto.

A presto!


Warning: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, function 'url_filtered' not found or invalid function name in /home/bluranoc/public_html/wp-includes/plugin.php on line 235

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*