Come fare SEO nel 2016

SEO Tre ottimi consigli nel 2016

SEO 2016

SEO 2016

Il tempo vola, ad una velocità impressionante! Da diversi anni, osservo il mio amato blog, sicuramente non uno spazio editoriale dei tanti, ma un prodotto di nicchia, che per via del tempo, scrivere, è diventato veramente difficile. Oggi però è Domenica, ormai le feste sono finite, quindi voglio iniziare il nuovo anno con delle riflessioni. Tra 12 mesi, riguarderò queste righe…

Voglio parlarvi della SEO… fare SEO nel 2016 non è cosa da tutti, il mercato è già qualche anno che mostra segni di chiusura. Possiamo ormai considerare la SEO come un treno con un numero di posti limitatissimi. I migliori ovviamente sono stati già presi e quello che rimane è veramente molto poco.

Non fraintendete le mie parole, quando scrivo “che il SEO è un mercato chiuso” mi riferisco principalmente alle nuove attività che oggi vogliono nascere sul Web. Ho avuto modo di parlarne diverse volte, l’Italia infatti non è un continente composto solo da “colletti bianchi”, ma anche di milioni di artigiani, alcuni lungimiranti hanno compreso le potenzialità del Web e della SEO, quando sul treno erano ancora presenti posti di prima classe, ed altri oggi non hanno molte speranze.

Pensate un secondo ad una nuova impresa di artigiani, che speranze possono avere di nascere sul mercato Italiano senza il Web? Oggi, tutto viene mosso da “Google” (e non genericamente dal web!), non esiste praticamente più utente che cerchi “la soluzione” senza prima consultare il buon Google. Con il cartaceo praticamente morto, nel settore Pubblicitario  TV e Radio sempre meno frequentate grazie allo streaming, tutto ricade sul SEO. Senza un buon posizionamento, si è praticamente spacciati.

SEO nel 2016; La prima cosa da valutare

Nel l’anno appena passato, abbiamo visto la nascita di oltre 300 nuove estensioni di dominio. L’era del “.it” e del “.com” presenta finalmente grandi rivali. Anche se le nuove estensioni come ad esempio “.casa”, sono per il momento snobbate sia dai professionisti che dai consumatori(che andranno educati…), oltre oceano c’è già qualcuno che si diverte con numerosi esperimenti.

La domanda principe è; “ci sono vantaggi nella SEO?” Sebbene naturalmente Mr.Google affermi che i nuovi domini vengano trattati alla stregua dei vecchi, esperimenti vari sembrano dimostrare il contrario. E’ presto per cantare vittoria o gridare alla scoperta dell’uovo di colombo, ma come sappiamo nella SEO, un piccolo vantaggio può fare la differenza.

Se voi fosse al capo di una nuova monoposto e qualcuno vi darebbe un consiglio per rendere la macchina più veloce, che fareste? Il concetto SEO nel 2016 è lo stesso. Tra le tantissime estensioni in inglese, alcune sono perfette per il nostro paese. Prendiamo per esempio l’estensione “.casa”, domini come “cerco.casa o vendo.casa” sono sicuramente attraenti, non trovate?

Ecco la mia personale lista di promemoria;

  • Cercare nuovi esperimenti. Magari chi usa Gmail, può creare degli Alert, per rimanere sempre aggiornato e sul pezzo.
  • Occhi aperti per i nuovi domini, molti sono seriamente da tenere in considerazione. (.watch, .casa, .pizza, .web, ecc…)
  • Scegliere un dominio e una parola chiave senza compromessi ed iniziare la sperimentazione SEO nel 2016

SEO nel 2016; Fare SEO nei settori artigianali

Nel 2016, c’è possibilità di offrire nuovamente servizi nel settore artigianale. L’anno appena passato, si è concluso con una montagna di “mi spiace, non posso aiutarla” parliamoci chiaro, vengo contattato e raggiunto da moltissimi artigiani. Molti di essi, sono elettricisti e idraulici che vagamente hanno compreso che senza internet, non si pedala. Steve Jobs affermava nel lontano 1980 che il Computer, avrebbe rappresentato la bicicletta del nuovo secolo e aveva perfettamente ragione.

Prendiamo l’idraulico di roma, possibilità di competere su internet? Zero! Aprite Google e scrivete “idraulico roma“, l’intera prima pagina è ricoperta da domini keyword, quelli che vedete sono i passeggeri della prima classe. Sono imprenditori ormai sul treno, da diversi anni e state tranquilli da lì, non si muovono.

Grazie alle nuove Keyword, fare SEO nel 2016 ed aiutare “l’idraulico”, torna fattibile. (Ho scritto fattibile, non successo assicurato!)

Il mio secondo consiglio, da inserire nella lista promemoria;

  • Acquisire nuovi domini con Keyword rilevanti
  • Sperimentare nuove soluzioni SEO
  • Promuovere le proprie conoscenze SEO verso nuovi artigiani

Terzo consiglio SEO del 2016

Outsourcing, conoscete il significato di questa parola? Ve lo dico subito; delegare compiti ad altre persone. Ebbene sì, gestire la SEO richiede un numero elevatissimo di ore, specialmente quando i portali diventano svariate decine.

Secondo le mie riflessioni, grazie ad alcune nuove estensioni è possibile creare portali nazionali per determinati settori artigianali non ancora inflazionati. Ovviamente, non preciserò quali sono questi “settori” non inflazionati da mille mila concorrenti. Tuttavia durante le feste ho realizzato un prospect e analizzato quante ore sono necessarie, per realizzare un Vero portale su base nazionale.

Ad una prima analisi, nel mio caso sono necessarie qualcosa come 6000 ore di lavoro. Tenendo in considerazione, gli impegni già sottoscritti e alcune irrimediabili necessità fisiologiche sono circa 16 ore di lavoro al giorno. Conclusione outsourcing è indispensabile per alcuni processi.

Il primo processo che ritengo inevitabile affidare in Outsourcing è certamente quello del telefono. In passato ho avuto modo di parlarvi dell’importanza di rispondere al telefono sempre(!) al telefono, dunque vi consiglio di affidarvi in Outsourcing. Esistono servizi professionali, che consentono di assumere virtualmente specialisti che rispondano ad ogni telefonata.
Dunque fate affidamento al Outsourcing!

Commenti

  1. Alessandro Manzi Rispondi

    Ottime dritte, te lo dice un appassionato di SEO (ho appena iniziato a collaborare con http://instilla.it)


Warning: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, function 'url_filtered' not found or invalid function name in /home/bluranoc/public_html/wp-includes/plugin.php on line 235

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*