Come salvare dati da calamità naturali

Come salvare dati da calamità naturali

salvare dati da calamità naturali.

proteggere dati

Ho deciso di scrivere questo articolo pensando all’uragano Irene, che sta per abbattersi in America.

Proprio per questo è utile conoscere alcune direttive che ci permettano di proteggere i nostri dati e tenerli al sicuro dalle calamità.

Foto, documenti, file, filmati, tutto ciò che di più importante abbiamo salvato nel nostro computer. Se preveniamo tutto facendo un Backup dei dati, non rischieremo di perderli per sempre.

Importare i dati nella Nuvola

Forse non tutti lo sanno, ma Internet ci da la possibilità di proteggere i dati Online “on the Cloud”. In questo modo i dati non andranno mai persi e saranno sempre disponibili da qualsiasi computer noi andremmo ad operare.

I maggiori programmi Cloud per proteggere i dati sono:

Dropbox: il programma da l’idea di un grande scatolone (box) dove infilarci tutta la roba più preziosa per riporla al sicuro in uno spazio personale. Potete dividere il materiale in cartelle e salvare tutto ciò che volete. Inizialmente avrete un limite di spazio, che potete ampliare invitando i vostri amici o acquistando tramite Upgrade.

Flickr: E’ uno spazio virtuale che permette di salvare gli album di foto. Ottimo se volete tenere tutte le vostre foto al sicuro. Come per Dropbox, Flickr ha uno spazio limitato, che può essere ampliato acquistando l’account premium.

Google Docs: Per gli affezionati di Google consiglio di utilizzare Google Docs. Potrete caricare intere cartelle dati del vostro computer semplicemente trascinandole dal vostro pc alla pagina di Google Docs. Lo spazio per ogni Account è di 1GB, e può essere ampliato al costo di 0,25$ per GB.

Windows Skydrive: Per gli affezionati a Microsoft consiglio di affidarsi al programma di Windows Skydrive. Esattamente come su Google Docs potremmo caricare i nostri dati liberamente, con uno spazio di ben 25GB per Account registrato.

Backup dati online con servizi a pagamento

Dopo avervi consigliato i maggiori servizi gratuiti di Backup online, passiamo ai servizi a pagamento. Perchè pagare per caricare i dati su internet? Per la sicurezza. I programmi di Backup a pagamento garantiscono sicurezza e serietà. Proteggono i dati dai Virus e da qualsiasi altro tipo di pericolo. Ottimo se avete molti dati importanti: lavoro, documenti fiscali e legali.

Norton Online Backup: Norton non fa solo Antivirus, come possiamo vedere. Con Norton potrete caricare i vostri dati e tenerli al sicuro su Internet, senza preoccuparvi più di niente. Il costo? 50$ ogni 25GB, per 5 PC.

CrashPlan: Altro ottimo Storage a pagamento per i vostri dati. Potete provarlo per 30 giorni, successivamente, se decidete di acquistarlo, vi costerà 50$ all’anno per un solo pc, ma con spazio illimitato.

IDrive: Ottimo servizio Cloud sia per Windows che per Mac. Potete caricare i vostri dati gratuitamente fino ad un massimo di 5GB o acquistare il pacchetto da 150GB da 49€ l’anno per singolo PC.

Mimedia: Permette di registrarsi gratuitamente per 7GB di spazio, o acquistare il piano da 100GB per 99$ l’anno. La differenza? Nessun limite di computer installati.

SOS Online Backup: dichiarato uno dei più sicuri servizi di Storage online. Potrete usufruire di un periodo di prova di 15 giorni, dopo il quale dovrete pagare 79,95$ l’anno per tenerlo attivo. Spazio illimitato per 5 PC.

Disco rigido esterno da portare sempre con se. 

Un’altro ottimo modo per proteggere i dati è quello di salvarli in un disco rigido esterno.

NB: Per quanto possa sembrare più sicuro gestire i propri dati da qualcosa di fisico e reale, c’è sempre il rischio che un disco rigido possa rompersi, fulminarsi o resettarsi per errori umani o accidentali. Anche se, ricordiamolo, le nuove tecnologie stanno limitando i danni con Hard Disk più resistenti e stabili.

Dry Bag o Borse Waterproof.

Sono delle sacche totalmente stagne, resistentissime all’acqua e all’umidità. Tengono completamente asciutti indumenti e attrezzature di ogni genere.

Penso siano perfette per proteggere Hard-Disk, computer portatili e altri strumenti elettronici da acqua, fango e umidità, nel caso di alluvioni e uragani.

Come asportate il disco rigido del proprio computer. 

A mali estremi, estremi rimedi” come dice qualcuno. Nel caso vi trovaste impossibilitati a fare tutto ciò che vi ho detto prima, l’unica possibilità che vi rimane è quella di sapere come smontare il disco rigido del vostro computer nel caso di necessità.

Ovviamente, inutile dire che bisogna mostrare la massima attenzione nel de-assemblaggio di un componente del pc, in quanto si rischia di perdere il proprio lavoro in un attimo.

Fortunatamente, la maggior parte dei computer moderni, consente la rimozione dei componenti con estrema facilità. Qualsiasi persona con un minimo di capacità ed intuitività, può fare questo lavoro senza troppe difficoltà.

Potete trovare delle ottime guide su Internet. Eccone alcune:

Se avete domande o altri metodi per proteggere i vostri dati, fatemelo sapere nei commenti