Google Adsense: chiariamo una cosa.

E rieccomi qui a parlare di Google Adsense. Sappiamo ormai tutti quanti che, l’unico modo per guadagnare VERAMENTE su Internet è quello di aprire un Blog/sito e affidarsi alle pubblicità.  Uno dei più famosi e importanti servizi pubblicitari è sotto la supervisione di papà Google.

Le persone scelgono di pubblicizzare il loro sito con Google Adwords, pagano un tot per click avvenuto, gli annunci vengono inseriti nel più importante motore di ricerca mondiale e la visibilità sale alle stelle.

Allo stesso tempo i Blogger si uniscono a Google Adsense, inseriscono gli annunci pubblicitari di Google Adwords nel proprio sito e guadagnano una percentuale da Google per la loro collaborazione nel distribuire la pubblicità.

Poche persone riescono a trarne effettivi guadagni, questo perchè la maggior parte della gente non conosce e non sa gestire gli annunci.

Tanti si arrendono fin da subito, perchè leggono in giro dati sconcertanti che fanno effettivamente credere di non riuscire a farcela. Ecco alcune voci che stanno circolando da un po’ di tempo :

  • solo il 5 % dei Blogger riesce ad avere guadagni consistenti con Google, gli altri non riescono ad arrivare nemmeno alla quota minima mensile
  • I costi per click Adsense stanno calando drasticamente , pochissimi centesimi a click
  • Se non si ha un sito/blog inglese si può fare ben poco. Con un sito italiano non si guadagna praticamente niente

Bene ragazzi, che ne dite di dare una bella passata di bianchetto a tutte queste stupidaggini?

Sfatiamo alcuni miti del tipo “se non si ha un blog in lingua inglese non si guadagna“. Dipende da cosa si intende per guadagno! A me, anche solo 1600 euro al mese mi sembrano sufficienti, sopratutto con la crisi che c’è al momento.

E’ chiaro che stare a grattarsi dalla mattina alla sera sperando che il sito guadagni da solo è un po come chiedere 1000 euro  in prestito ad un barbone per strada.

Se il sito non sale e non diventa più popolare, è lampante che non si arriverà a guadagnare neanche mezzo centesimo! Bisogna arricchirlo, scrivere ogni giorno, non abbandonarlo mai. Inoltre il lavoro del blogger deve essere una passione, altrimenti se partite con la sola idea di fare soldi, a questo punto vi direi di lasciar perdere fin da subito perchè non arriverete da nessuna parte, ve lo assicuro!

Sfatiamo anche il mito dei costi per click. E’ chiaro che ci sono alcuni periodi dell’anno dove i costi e le pubblicità diminuiscono, ma è una costante che si ripete ogni anno. E’ naturale e non è per niente allarmante. Per quanto riguarda i pochissimi centesimi a click invece, dipende tutto da quanti annunci inserite, come li inserite e dalla popolarità del vostro sito.

Solo il 5 % dei Blogger guadagnare realmente ” …..un’altra sciocchezza che gira nella rete. Se fosse davvero così, com’è che io, con un Blog appena nato, con solo un mese di vita, sono quasi arrivata a guadagnarmi i miei primi 70 € ?? In quest’ultima settimana i miei guadagni giornalieri sono aumentati di quasi 5€ a giornata (contro 1-2 € di poche settimane fa). Questo perchè? Perchè il mio blog sta crescendo, ho finalmente trovato una disposizione degli annunci più redditizia e, provando e riprovando, ho finalmente capito come funziona Google Adsense.

Non si può pretendere che, fin dai primi giorni, un sito guadagni 50 € al giorno…..magari! Per la miseria, saremmo tutti Blogger in questo momento!! Io lavoro per il mio blog ALMENO 4/5 ore al giorno.

Scrivo articoli, faccio ricerche, rispondo ai commenti…..insomma, mi do da fare! Se si decide di intraprendere questa strada bisogna trovare un po’ di tempo e soprattutto costanza per mantenere sempre attivo il proprio sito.