Come usare CCleaner in tutte le sue funzioni

Come usare CCleaner in tutte le sue funzioni

Come usare CCleaner in tutte le sue funzioni.
Ccleaner è un prodotto della Piriform famoso in tutto il mondo come ottimo pulitore io cercherò di farvi conoscere appieno tutte le funzionalità che esso ha e che in moltissimi casi non vengono sfruttate:
Come usare CCleaner in tutte le sue funzioni.
Aprendo Ccleaner notiamo in alto la versione del programma (la più recente è la v.2.28.1091) sotto vi sono le informazioni riguardo al sistema operativo in uso, service pack installato e l’architettura della cpu (32 o 64 bit) nella riga sottostante troviamo le informazioni riguardanti il processore, la ram e la scheda video.

Lo strumento pulizia è diviso in due parti: windows cui consiglio di lasciare le caselle come sono già spuntate di default spuntando in più solamente le voci riguardanti internet explorer; e applicazioni lasciamo anche qui spuntanto come impostato di default.

Andando su registro notiamo che le opzioni sono già tutte spuntate e lasciamo così; consiglio vivamente prima di fare la pulizia di fare il backup creando una cartella apposita e rinominando il backup con la data della pulizia così sarà più semplice andare a recuperarla.

Su strumenti notiamo tre opzioni diverse: disistallazione programmi che non è altro che installazioni applicazioni di windows con qualche funzione in più come ricerca del programma all’interno dei programmi installati; la possibilità di rinominare il programma e la possibilità di cancellare la voce; abbiamo poi avvio che sono i programmi che si avviano all’inizio e può essere utile disattivare qualche voce che magari non sia usata subito all’accensione del pc per velocizzarne il caricamento; ripristino sistema che ci informa dei punti di ripristino che sono stati creati dal sistema.

Andando su opzioni abbiamo: impostazioni che ci permette di scegliere la lingua decidere se avviare CCleaner all’avvio del computer se aggiungere CCleaner al menù del cestino se lasciar cercare a CCleaner aggiornamenti in modo automatico io consiglio di lasciare le caselle spuntate tranne la prima per non rallentare l’avvio del pc; cookie che ci permette di scegliere dei cookie da non eliminare per esempio perchè visitiamo spesso quel sito; Personalizzate che ci consente di eliminare tutto il contenuto di una determinata cartella ci basta selezionarla andare su pulizia e questa la svuoterà di tutti i file in essa contenuti; Esclusioni che ci permette di escludere dalla pulizie determinati file o cartelle; Avanzate in questa finestra io consiglio di togliere la spunta a cancella file in window temp solo se più vecchie di 24 ore, questo per pulire il sistema anche dai file temporanei più recenti, lasciamo quindi la spunta solo a chiedi se salvare un backup dei problemi di registro; abbiamo infine informazioni che ci da alcune notizie riguardo a CCleaner.