Le prime 10 cose da fare dopo aver creato un sito Web

1. CREARE UNA SITEMAP DEL SITO

La sitemap, lo dice il nome stesso, è una mappa dove sono elencati tutti gli URL presenti nel vostro sito Web ( articoli in primis ) .

Creando una Sitemap del sito renderete l’indicizzazione a Google molto più facile e veloce.

Se utilizzate WordPress siete fortunati. C’è un Plugin fatto apposta per questo, si chiama : GOOGLE XML SITEMAPS.

Se non si sta utilizzando WordPress consiglio di creare la Sitemap con l’aiuto di QUESTO SITO. Basta inserire l’url del proprio sito internet.

2. MONITORARE IL PROPRIO SITO CON GOOGLE ANALYTICS

Sapere tutte le statistiche del proprio sito è una delle cose più importanti. Google Analytics vi dirà , giorno per giorno, quanti visitatori approdano nel vostro sito, da dove vengono, quante pagine hanno visto , ecc….

Per accedere ad Analytics basta avere un account Google. Una volta effettuato l’accesso cliccate su “Aggiungi nuovo profilo“. Scegliete la spunta su “Aggiungi un profilo per un nuovo dominio” , inserite il nome del sito e cliccate su continua. Vi verrà chiesto di copiare il codice su una pagina del vostro sito ( se avete WordPress potete usare il Plugin GOOGLE ANALYTICS FOR WORDPRESS ) . Aspettate che Analytics analizzi il vostro sito. Se è tutto ok dovrebbe apparirvi un simbolo di spunta verde accanto al sito.

3. USARE GLI STRUMENTI PER WEBMASTER DI GOOGLE

Molte persone snobbano questo strumento gratuito di Google, quando invece lo trovo davvero molto utile. Gli strumenti per Webmaster di Google vi aiuteranno a sapere un sacco di cose sul vostro sito. Le queries di ricerca più gettonate del sito, le keywords più digitate, gli errore che Google ha riscontrato durante l’analisi del sito, vedere se ci sono malware verso il sito, e così via.

4. MONITORARE LE PAROLE CHIAVE DEL SITO

Ci sono due strumenti gratuiti per monitorarle :

  • Attraverso lo strumento per le parole chiave di Google
  • Attraverso un Add-on per Firefox chiamato Rank Checker

5. SEGNALARE IL PROPRIO SITO SU DMOZ

Dmoz è una delle più famose directory presenti sul Web ( infatti è di proprietà Google ) . Per aggiungere un sito su DMOZ basta semplicemente collegarsi a QUESTA PAGINA, scegliere la categoria più adatta al sito e cliccare su “inserisci URL” dal menù in alto.

Serve un po’ di tempo prima che Dmoz analizzi il vostro sito, l’unica è armarsi di santa pazienza e aspettare.

6. USARE GOOGLE ALERTS PER MONITORARE GLI ARGOMENTI DI VOSTRO INTERESSE

Un altro servizio gratuito di Google molto sottovalutato e senza alcun dubbio Google Alerts.

Google Alerts vi serve principalmente per 2 cose : scoprire se qualcuno parla , sparla o cita il vostro sito internet o semplicemente per tenervi aggiornati su alcuni argomenti di vostro interesse.

Se per esempio avete un sito che parla di Biciclette, potrete tenere sotto controllo tutti i nuovi articoli su quella determinata parola chiave. In questo modo sarete sempre aggiornati e potrete scrivere articoli con le news del momento per stare sempre in testa alla SERP di Google.

7. MONITORARE SE IL VOSTRO SITO WEB E’ ATTIVO

Spesso capita che un sito internet vada in down per pochi minuti, ma può capitare che insorga qualche problema e rimanga down per ore o giorni.

Siccome non possiamo stare collegati al nostro sito 24 su 24 , c’è un programma gratuito che ci avvisa automaticamente ad ogni down del server. Il programma si chiama UptimeRobort.

8. CONTROLLARE LA VELOCITA’ DEL SITO

Uno dei fattori più importanti per un sito web è la velocità di apertura delle pagine. Se un sito risulta lento sarà difficile che gli utenti ci perdano tempo. Gli internauti vogliono informazioni immediate…subito!

Per controllare le performance del sito vi consiglio di utilizzare questo Tool gratuito : CheckUp Sito.

Un altro ottimo programma è Yslow di Yahoo! Non solo analizza le pagine del sito, ma vi suggerisce anche le cose da migliorare per aumentarne la velocità.

9. AGGIUNGERE IL FEED DEL PROPRIO SITO AGLI AGGREGATORI ONLINE

Ci sono molti aggregatori di Feed Su internet che possono dare una piccola mano ad un sito appena nato. Gli aggregatori italiani più famosi sono :

  • Il Bloggatore
  • Notizie Informatiche
  • Liquida
  • Wikio
  • Bloghissimo
  • Tecnosquare
  • Feeditalia
  • WorldFeed

10. CREARE UNA FAN PAGE DEL PROPRIO SITO SU FACEBOOK

Questa diciamo che è la cosa meno importante da fare ma che comunque può servire in quanto internet sta diventando ogni giorno sempre più Social. Per creare una Fan Page del proprio sito basta collegarsi a QUESTO LINK .

E voi, avete altri suggerimenti?