Microsoft – Google, è guerra!

Sembra proprio l’inizio di una battaglia tra due colossi. Infatti con un video pubblicato sul web, Microsoft ha pensato bene di accusare il browser Google Chrome di essere insicuro riguardo al  trattamento della privacy! Per testimoniarlo Microsoft si avvale di fiddler, un programma capace di captare le connessioni che vengono effettuate dal browser. Nel primo esempio viene mostrato che nel momento in cui si digita (cioè anche prima di premere invio) una qualsiasi cosa nella barra di Chrome, questo si connette al server del motore di ricerca per cercare i possibili risultati, quindi tutto quello che viene digitato da noi viene salvato nel server.

Microsoft (ma se è per quello pure Mozilla Firefox) invece dispone di una speciale barra per la ricerca, il che permette di mantenere l’anonimato, naturalmente finchè non si fa partire la ricerca!

Si deve anche dire che Chrome non invia informazioni sulle parole digitate per forza sui propri server, ma li invia ai server del motore di ricerca che viene utilizzato, sia che sia Bing piuttosto che Yahoo, ecc.

Staremo a vedere se e come Google risponderà a questa critica mossa da un browser che di sicuro ha davvero poco, almeno per il momento!

Intanto vi lascio con il video di Microsoft.

[yt]gRa0bkFgkKM[/yt]