Ottimizziamo WordPress per Google aiutandoci con Page Speed

Ottimizzare un sito internet in modo che appaia più veloce ai motori di ricerca, Google in primis, è una delle priorità massime che un Webmaster deve eseguire.

Questa guida vi spiegherà come ottimizzare un sito creato con CMS WordPress tramite l’applicazione Page Speed di Google.

Innanzi tutto è buona norma utilizzare gli strumenti per webmaster che Google ci offre. Basta andare a questo link: Strumenti per Webmaster. Una volta registrato il sito ed inviato la propria sitemap a Google possiamo iniziare con l’ottimizzazione.

Installare Page Speed.

Accediamo al sito tramite gli strumenti per Webmaster.

Entriamo su “Funzioni sperimentali> prestazioni del sito” dal menu di sinistra.

Se usate Firefox come Browser predefinito cliccate direttamente sul pulsante “Installa Page Speed“.

Se invece usate Google Chrome seguite queste istruzioni:

scrivete about:flags nella barra degli indirizzi, quindi date “invio”.

Vi apparirà una pagina dove troverete la scritta “Attenzione, prova questi esperimenti a tuo rischio e pericolo“. Scorriamo la pagina verso il basso e abilitiamo “API sperimentali di estensione“.

Quindi fate partire l’installazione da questo indirizzo: Clicca qui per installare Page Speed su Chrome.

Lanciare Page Speed con Google Chrome. 

Se utilizziamo Chrome troveremo l’applicazione Page Speed andando sulla chiave inglese in alto a destra del Browser e scegliendo “Strumenti> Strumenti per sviluppatori” ( Prima di cliccare su “Strumenti per sviluppatori” ricordiamoci di aprire la home page del nostro sito).

Ora scegliamo “Page Speed“, l’ultima opzione in alto.

Quindi clicchiamo su “Run Page Speed” e aspettiamo l’analisi del sito.

Se ci sono solo alcuni bottoni verdi e gialli allora il vostro sito ha una buona ottimizzazione, se invece notate la presenza di 1 o più bottoni rossi, dovremmo risolvere alcuni problemi.

Nel mio caso ho 2 richiami: Caching Browser e compressione dei file non ottimizzata. Queste 2 segnalazioni avvengono nella maggioranza dei casi. Per rimediare dobbiamo installare un plugin per WordPress: w3 Cache Total.

Installare e ottimizzare WordPress con W3 Cache Total. 

Carichiamo w3 Cache Total sul nostro sito WordPress. Potrebbe darvi un messaggio di errore chiedendovi di aggiungere al vostro file “WP-Config.php” questa frase “define( ‘ WP_CACHE’ , true” esattamente sopra “require_once ( ABSPATH“. Aggiungiamola. Io utilizzo Filezilla per editare i file del mio blog (su internet troverete molte guide, consiglio di leggervi “Guida pratica a Filezilla“).

Ora possiamo finalmente ottimizzare il plugin.

Iniziamo abilitando un po’ di opzioni (cliccate sopra l’immagine per ingrandirla):

Abilitiamo: Page Cache, Minify, Database Cache, Object Cache, Browser Cache.

Abilitiamo poi le opzioni su ogni singola pagina:

Page Cache

Minify

Browser Cache

Abbiamo finito. Se ora ri-testiamo il nostro sito con Page Speed dovremmo essere riusciti ad ottenere solo bollini gialli e verdi, come in figura:

Per qualsiasi domanda lasciate pure un commento qui sotto, vi risponderò il prima possibile :)