Psoriasi: sintomi, cause e cure

Psoriasi: sintomi, cause e cure

La psoriasi è una malattia infiammatoria della pelle. Colpisce sia uomini che donne e la sua comparsa avviene generalmente in età molto giovane, dai 20 ai 30 anni. I soggetti affetti da psoriasi presentano delle chiazze rosse  a volte ricoperte anche da una patina bianca. La psoriasi può localizzarsi in tante aree del corpo senza alcuna eccezione.

Psoriasi: sintomi, cause e cure

Psoriasi: sintomi, cause e cure

La forma più frequente è la psoriasi volgare caratterizzata a sua volta da macchie desquamative, localizzate sul cuoio capelluto, braccia, mani, gambe, a volte anche sui piedi e sulle zone genitali. La psoriasi non è una malattia infettiva, quindi non è contagiosa. Secondo alcuni studi, essa ha all’origine una predisposizione genetica. Infatti una buona percentuale di persone colpite da psoriasi hanno nel loro albero genealogico persone che hanno presentato tale patologia.

Per quanto riguarda la cura, non ne esiste una definitiva, ma esistono delle terapie idonee, che sono in grado di migliorare la situazione. Genericamente esistono 2 tipi di rimedi: quella locale e quella generale. Utilizzando la prima opzione, è possibile ricorrere a pomate o a creme a base di corticosteroidi associate talvolta ad acido salicico. Si può usare tale rimedio se la situazione non è particolarmente grave, in caso contrario, si può passare ad una cura sistemica.

Inoltre per chi è affetto da psoriasi, l’impiego di creme idratanti su viso e corpo può essere davvero benefico. Anche la fototerapia  può essere un buon espediente per migliorare notevolmente la situazione. Infatti con 3 sedute alla settimana magari associando una terapia locale, i miglioramenti nel giro di 4 mesi saranno ben evidenti. Ma se tutti questi trattamenti non sono tollerati per gli effetti collaterali, si può fare ricorso a farmaci biologici, somministrati per iniezione.